Vi lascio con una letterina, Buonenanne.

Fallo per l’amore, per le persone che ci provano anche se sono certe di perdere, per quelli che nonostante tutto vanno avanti con un sorriso, per quelli forti, per quelli determinati.
Fallo per i bambini e per il loro nasino dolce, fallo per i fiori che sbocciano in primavera, fallo per il sole che mette allegria.
Fallo per chi è costretto a vivere con un amore avviluppante e contorto, fallo per chi lotta contro la distanza, fallo per chi non si sopporta più.
Fallo per il nonno e per la nonna che si danno ancora il bacio del buongiorno, fallo anche per mamma e papà che non si parlano più da qualche anno.
Fallo per chi vive e non si limita ad esistere.
Fallo per le linguette dei libri più belli, per i cd impolverati, per i messaggi mai inviati, per i bicchieri rotti, fallo per le sicurezze rotte.
Fallo per chi va al mare e fa l’amore, per chi va in montagna e fa l’amore e per chi resta a casa e fa l’amore.
Fallo per chi si innamora tutti i giorni, per quelli che non riescono a levarsi qualcuno dalla mente, fallo per gli ex stronzi.
Fallo per chi si vede addormentarsi con una lacrima che scende, fallo per chi ha bisogno di qualcuno, fallo per chi dipende dall’amore.
Fallo per i piccoli che si credono grandi e per i grandi che vogliono tornare piccoli.
Fallo, fallo così bene da farlo anche per il resto del mondo.
Fallo, soprattutto, per colmare i vuoti che tutti gli altri mi hanno lasciato e continueranno a lasciarmi.
Fallo per noi.
Fallo per sempre.
Resta per sempre.


Sogno nel cassetto.

La cosa che spero ogni giorno, quando mi sveglio, e prima di addormentarmi è che prima o poi diventerò una modella. Amo la fotografia e soprattutto amo essere fotografata, forse perchè sono fotogenica e credo di essere in sintonia con l’obbiettivo. Solo che è così difficile, vivendo a Padova non si fa molto, e per andare a Milano devo aspettare i 18 anni. Ma io non mollo, continuerò a fare foto, ad essere fotografata, perchè mi diverte, mi appassiona, mi coinvolge. Insomma, otterrò ciò che voglio, se continuerò a crederci e a sperarci.


Mi presento

Vi ho parlato di me, ma non mi sono ancora presentata; mi chiamo C. vivo in italia, esattamente a Padova, sono una ragazza di 16 anni, piena di aspettatative e sogni nel cassetto (che non vedo l’ora di tirare fuori). Due anni fa ho cambiato città, mi sono trasferita in un paese di montagna per sciare, ho cambiato amici, scuola, casa. Ho lasciato la mia famiglia, ho praticamente rivoluzionato la mia vita. Non è stato facile ma mi ha aiutata a crescere molto. L’anno prossimo torno a Padova, perchè in quarta voglio andare in California a fare l’anno all’estero. Vabbè non è che ci sia molto da dire, in ogni caso, in questo diario scriverò della mia vita, e leggendolo scoprirete molto di me. Il nome “miss primavolta” mi è stato affibiato da amici, ma mi ci riconosco in pieno. Capirete anche il perchè. Spero mi seguiate in questo mio percorso chiamato adolescenza.Un bacio, C.


It does not matter how slow you go so long as you do not stop.
Wisdom of Confucius

L’attrazione non è sempre amore come dicono, due calamite uguali a volte si respingono. -Emis Killa

L’attrazione non è sempre amore come dicono, due calamite uguali a volte si respingono. -Emis Killa


Messa da parte?

E ho un po’ paura adesso. Paura di perdere tutto quello che ho; è sempre strano quando le tue migliori amiche si fidanzano, perchè pensi che tutto possa improvvisamente cambiare, e ho paura che stia succedendo anche a me. Le mie tre migliori amiche si sono appena fidanzate, cioè, più che fidanzate, hanno una storia. E io? Beh anche io ho una storia adesso, con un ragazzo che vive a 90 km di distantza, e non è proprio la stessa cosa. Anche perchè inizio già a stufarmi. Per la lontananza forse. In ogni caso le cose stanno cambiando, la mia migliore (migliore) amica è un po’ che si frequenta con questo M. e io mi sento, come trascurata. Forse sono io il problema? Forse non è lui che me la sta portando via, ma io che sono invidiosa di qualcosa che non ho? Ho solo paura che tutto cambi, che lei cambi, che tutto il rapporto che abbiamo costruito insieme, in questi anni, possa cambiare. Forse dovrei solo lasciarla andare. Prendere le sue decisioni. Ma è difficile, l’unica cosa che posso fare è aspettare..non durerà in eterno no? Spero.


Tutto così semplice.

Penso che sia tutto cosi complicato, solo perchè noi tendiamo a complicare ogni cosa. Tutti i complessi che ci facciamo sono inutili, noi ragazze particolarmente. Guardate me ad esempio. Ho passato due anni della mia vita a cercare di capire cosa pensasse quel ragazzo che tanto mi piaceva, senza neanche considerare per un attimo l’opzione che potesse non fregargliene un cazzo di me. Due fottuti anni sprecati, buttati nel cesso per colpa di uno stronzo, a cui non fregava niente. Non mi sono mai chiesta: “e se non gliene fregasse un cazzo?” no, io pensavo, massi’ non mi scrive per fare un po’ lo stronzo, è normale. E invece era tutto molto più semplice; perchè i maschi sono bravi, fingono, ti illudono, mentono, e poi ti spezzano il cuore. E tu passi la tua vita a domandarti: “perchè?” ed è  SBAGLIATO!   Perchè alla fine, è semplice: ti usa, e poi esce dalla tua vita, lentamente. Lasciandoti sola, con un mare di  flash, che nel tempo svaniranno.



It sucks!

Fa schifo quando ti manca quella persona così tanto che guardi vecchie fotografie, vecchi messaggi, e anche vecchi status. E sorridi, ma il dolore torna e sai che non dovresti guardarti indietro, ma non puoi farci nulla perchè loro hanno davvero significato qualcosa e tu pensavi che durasse, e la cosa peggiore è che cerchi di autoconvincerti che tornerà, anche se sai benissimo che non è cosi.


Like a horror movie.

Come adoro nei film horror la persona che urla “C’è qualcuno?” come se l’assassino le rispondesse: “Sì, sono in cucina. Vuoi un sandwich?”